Black Friday: analisi real time dei flussi e dei comportamenti di consumo nel retail grazie all’intelligenza artificiale

Nonostante i numeri dell’online, il mercato italiano continua a crescere e il Black
Friday diventa un obiettivo per i player del retail, che registrano negli store picchi di
oltre 600 persone l’ora nei camerini e alle casse, secondo una rilevazione
realizzata da SECURSAT.

Milano 20 novembre 2019 – Black Friday, un’opportunità per il retail o un fenomeno in declino? La risposta è ad alto contenuto tecnologico, chiama in causa l’Intelligenza Artificiale ed è firmata SECURSAT.

La società, attraverso tecnologie innovative, integrate e servizi digitalizzati, monitora e gestisce le attività legate ai processi di security in più di 1.000 siti retail, store nelle principali vie e centri commerciali in tutta Italia. E  sperimenta da oltre due anni una soluzione di analisi real-time dei flussi legati all’affluenza nei negozi, sfruttando l’Intelligenza Artificiale. Attraverso algoritmi di videoanalisi applicati alle telecamere in punti strategici del punto vendita, vengono analizzati in tempo reale i dati del numero di persone che si recano nei camerini e alle casse, ottenendo informazioni relative al tempo medio di attesa dei clienti nelle aree. Il tutto nel pieno rispetto delle leggi sulla privacy. La tecnologia SECURSAT consente di raccogliere numeri capaci di rilevare il comportamento dei clienti all’interno degli store, attraverso flussi di dati anonimizzati nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti.

Uno degli ambiti di applicazione più interessanti riguarda l’impatto del Black Friday: i dati rilevati sono utili alle imprese per strutturare strategie di business coerenti con il comportamento dei clienti, orientando gli sforzi del personale addetto alle vendite in maniera intelligente.

Tra chi dice che non va più di moda
e chi punta alle vendite online, il mercato italiano, dati alla mano, vede i numeri del Black Friday crescere sia nella quantità di persone che si recano nello store e
nei camerini, sia nel numero di utenti che si reca poi alle casse per concludere gli acquisti. Gli algoritmi di video analisi applicati alle telecamere hanno infatti mostrato
che non sono solo le donne ad amare lo shopping e che, almeno negli acquisti, non c’è più molta differenza di “genere”. L’analisi di SECURSAT, effettuata nel 2018 su dati del 2017, ha infatti registrato un flusso nei camerini in aumento del 23% per le donne e del 30% per gli uomini. Inoltre le donne mantengono una presenza significativa alle casse, oltre il 45%; ma in quest’area crescono anche gli uomini con un buon 13% rispetto al 2018.

I dati di SECURSAT segnalano come, ad esempio, uno store che in media il venerdì vede una presenza di circa 8.000 persone, durante la giornata del Black Friday sostanzialmente raddoppia i numeri e arriva a toccare punte di 14.000 – 15.000 persone al giorno, con il maggior numero di presenze nei camerini verso ora di pranzo e nel tardo pomeriggio.

Una fotografia interessante – afferma Maura Mormile Business Development Manager di SECURSAT – non solo per l’analisi in tempo reale, ma anche per il valore e l’importanza in chiave statistica della comparazione storica, che consente alla nostra azienda, orientata verso lo sviluppo tecnologico e l’analisi dei dati, di studiare nuovi metodi di acquisizione ed elaborazione delle informazioni, pensando ad un futuro in cui non serviranno più le telecamere, ma saranno sufficienti sensori IOT capaci di creare uno store interconnesso, smart, sicuro e adeguato alle esigenze dei clienti”.

Ufficio Stampa SECURSAT
WIP Consulting
Valentina Colombo:
M+ 39 340 2828705 |
colombo.valentina78@gmail.com

Secursat è un’azienda nata nel 2013 con la mission di migrare i sistemi di security tradizionali sulla rete, al fine di realizzare un moderno concetto di monitoraggio, manutenzione ed assistenza da remoto. Il modello di business, sviluppato a partire dal settore bancario, è stato esteso al Retail, al Real Estate fino all’Industria ed alle Infrastrutture critiche come Stadi, Energia e Trasporti.
Oggi Secursat ha sede ad Asti, Milano e Roma, monitora dai propri Security Operation Centres certificati i siti del clienti garantendo business continuity e disaster recovery e concentra gli investimenti sullo sviluppo di strategie basate su Cloud Computing, Data Analysis e Iot, per sviluppare modelli di sicurezza innovativi capaci di prevenire e prevedere gli scenari di rischio.
Grazie ad una fitta rete di partnership e l’utilizzo di software proprietari di gestione in Cloud, Secursat è in grado di garantire supporto in tutto il territorio nazionale e a livello internazionale. Secursat combina competenze informatiche e competenze di security tradizionali per un approccio
consulenziale ed operativo a seconda delle esigenze dei clienti, ricercando le soluzioni più idonee e le tecnologie più innovative per modelli di sicurezza e protezione a 360°. Supporta i clienti a realizzare una Governance della sicurezza a partire dall’analisi dei principali rischi legati anche ai temi di safety e privacy, con l’obiettivo di identificare le scelte di security migliori, pianificare i budget necessari per raggiungere i livelli di protezione desiderati, garantire il rispetto delle normative di settore e indirizzare gli investimenti in maniera strategica.

Condividi Articolo:

Articoli Correlati