Italia al secondo posto tra i paesi fornitori della Corea del Sud

Con una quota pari al 9,9% nel 2022 l’Italia si è posizionata al secondo posto tra i paesi fornitori della Corea del sud in termini di valore delle importazioni di prodotti agroalimentari.

Nel 2022 il paese ha importato prodotti italiani per un valore totale di 450 milioni di dollari, segnando un +27% rispetto all’anno precedente.

L’attività di formazione riveste un ruolo fondamentale per promuovere un corretto utilizzo dei prodotti agroalimentari e per creare nuovi sbocchi di mercato per i nostri produttori. Proprio in quest’ottica si colloca il programma di eventi formativi che l’Agenzia ICE ha organizzato nelle ultime settimane a Seoul, intitolato “Bello Bravo Buono – Italian Food Educational Program”.

L’iniziativa fa parte del Programma di Attività Promozionali del Made in Italy 2023 e si articola in una serie di eventi formativi mirati sia al canale b2b sia al canale b2c, volti a favorire la conoscenza e la diffusione dei prodotti agroalimentari Made in Italy in Corea del Sud tra gli utilizzatori professionali, in particolare nel campo della ristorazione, e più in generale tra i consumatori.

Fonte: ICE – Italian Trade Agency; LinkedIn

Condividi Articolo:

Articoli Correlati